5 funny projects for all ages childs…

As I wrote in the last post, I tried to collect some fun and easy projects to do with  children.. But also alone

+++ Trovate la versione in Italiano sotto 🇮🇹+++

Here below there are 5 ideas you can make even at the last minute.

1. Lucky owls

Let’s start by putting our hands in dough 😊
I made my owls as place mark for the Christmas dinner. They’re really simple to make but really nice. I’ve made them with clay but you can replace it with DAS or Fimo if you have any at home. Otherwise you can make salt dough*.
Owls are made from a small ball, you just need to flatten the base and pressed your finger on top front for the eyes.
Leave to dry, in a not too hot place to prevent cracks on the surface (the clay should be cooked for a lasting result). Once dried, you can proceed by painting the eyes in black and white (I used two indelible markers). Here you can find some more photos.

Gufi

Lucky Owls are just an idea, you can take the opportunity to prepare the place marks for the next dinners or make some new decorations for birthday or Christmas gifts.

If you don’t have ideas just check online, you will find too many.
Have you tried Pinterest?

* To prepare the salt dough you have to combine the same quantity of fine salt (mince it with the coffee grinder for a better result) and flour (or starch) then mix with water until the mixture is malleable. While working, leave the salt dough wrapped in plastic wrap or in a plastic bag to ensure that it does not dry out in contact with air. Once your work is done, let it air dry and then paint with acrylic paints or indelible markers. Being a non-toxic compound, you can safely use cookie cutters or other kitchen utensils to work.

2. Dip painting

The bad thing about this project is that it is quite a quickly one. The nice thing is that it is cathartic (at least for me).

You will need all those small objects with beautiful shape but aesthetically ugly, ruined or ‘kitsch’ and a container of paint, it can be acrylic, water-based, wall (my 😉) in short, all those super opaque, colored and in a ‘creamy’ form.
Try to cover yourself and the room where you want to paint so as not to create involuntary abstract works on floors or furniture. Then prepare the objects, tie them to strong wires so that they cannot escape or fix them to sticks with glue.
Last detail, think about where you can put them to dry, you will have to hang them or stick them so that they do not touch each other and do not hit anything. This is perhaps the most difficult passage ..

Now open the can of paint and, ready? Plunge! Make sure that the surface is completely covered, remove from the paint and hang to dry.
The time required for the paint to dry depends on many factors (type, weather, quantity ..) but normally if you leave everything in position for one night the next day you can use your objects to decorate cans, boxes, gift packages or, why not, to create floral arrangements or centerpieces.

3. Seeding

I believe that seeing something grow is always a magical experience. If you open your fridge I’m sure you can find many seeds ready for you to plant (in soil or in wet cotton) and observ as they grow. You can do a day-by-day photographic reportage and observe the transformations 🌱. 
Try lemons, beans or other dried legumes, strawberries🍓, carrots, onions … But also mango, avocado🥑, tomatoes .. However, I suggest lemons🍋, leave the seeds soaked in water for one night then choose whether to plant them if in soil or in cotton for the first few days. Keep the substrate moist and watch the plant grow🌱 and put the first leaves. The lemon gives satisfaction because you go from seed to shrub, you see a real plant born.

4. Pom-pon

I love pom-poms, maybe because I remember when I used to do them as a child with mom 🤗 they are simple to do, have a thousand uses and seeing them born is another little magic ..

Pon-ponTo make pom-pons you need wool and two circles of slightly thick cardboard or plastic (I cut them from an old bottle) of the same size. Inside the circles you will have to cut a smaller one, in practice you need 2 donuts 🤓.

The external circle gives you the idea of ​​the size of the finished pom-pom, the internal one of the thickness of the wool you will need.

Once you have cut out the circles, put them on top of each other and start twisting the wool around the donut with the help of a needle. Go through the hole, go out, tighten … keep going until you have filled the whole hole.

Once finished insert the scissors between the two circles and cut along the edge. Now take a thread of wool, pass it between the two circles, where you have just used the scissors, do the whole thread, tighten and knot. Remove the two donuts. Done!
Your first pompom is finished!

And now? Now you can decide whether to use it, to decorate gloves, caps or sweaters. But also greeting cards or photo holders.
You can make large or very small ones. You can alternate different wools in consistency and color and see what happens. In short, you just have to do a little practice, then as soon as you think of mastering the technique, go online and find out that there is still a lot that can be done because the world of pompoms is infinite 😎

5. Washi Tape and collage

I have just written about greeting cards, and gift, so with the latest project we focus on decorating bags and gift packages (but also boxes or cards..) we do it with japanese decorative washi tape but obviously you can choose other decoration techniques such as collage for example.
I find that washi tapes are very convenient for last minute jobs, with paper bags are a perfect match.

Washi_05

Let’s say you can choose how to combine the 5 projects above to make little thoughts for friends and relatives but also to pack them in an original way. I hope my ideas are a starting point for these isolation days JOf course, there is always the kitchen! Pizzas, breads and biscuits have always been a wonderful and super greedy way to spend time, don’t you think 😋 

Thanks and a big “virtual hug” to everyone. 💜💙💛

+++ ITA Version +++

Come avevo anticipato nell’ultimo post ho cercato di raccogliere qualche progetto divertente da fare con i bambini. Qui sotto ne trovate 5 che potete realizzare con quello che avete in casa, anche all’ultimo minuto.

1. Gufetti porta fortuna

Iniziamo mettendo le mani in pasta J Io ho fatto i gufetto con l’argilla ma potete sostituirla con il DAS o il Fimo se ne avete in casa altrimenti potete fare la pasta di sale*.

I gufetti sono molto semplici da realizzare, una pallina schiacciata per formare la base e due impronte delle dita per gli occhi. Lasciate seccare, in un posto non troppo caldo per evitare che si formino crepe in superficie (l’argilla andrebbe cotta per ottenere un risultato duraturo). Una volta seccati potete procedere pitturando gli occhi di bianco e nero (io ho usato due pennarelli a vernice indelebili). Qui trovate qualche altra foto e un video 😎

 

Gufo

Potete approfittarne per preparare i segna posto per le prossime cene o le decorazioni per i regali di compleanno o di Natale. Se non avete idee online ne troverete fin troppe. Una buona fonte d’ispirazione in questi casi è Pinterest.

*Per preparare la pasta di sale dovete unire lo stesso quantitativo di sale fine (tritatelo con il macina caffè per avere un risultato migliore) e farina (o amido) amalgamate poi con acqua finchè il composto non risulta della stessa consistenza del pongo. Mentre lavorate lasciate avvolto il panetto di pasta di sale nella pellicola per alimenti o in un sacchetto di plastica per far si che non si secchi a contatto con l’aria. Una volta realizzata la vostra opera lasciate asciugare all’aria e poi pitturate con tempere acrilici o pennarelli indebelibi. Trattandosi di un composto atossico potete utilizzate tranquillamente le formine dei biscotti o altri utensili da cucina per lavorare.

2. Pitturare ad immersione

Il brutto di questo progetto è che non vi terrà impegnati per molto tempo, il bello è che è catartico (almeno per me). Avrete bisogno di tutti quei piccoli oggetti dalla bella forma ma esteticamente brutti, rovinati o ‘kitsch’ e di un contenitore di pittura, puo’ essere acrilica, all’acqua, muraria (la mia 😅 ) insomma tutte quelle vernici super coprenti, colorate e in formato ‘cremoso’.

Preparate voi e la stanza dove volete pitturare in modo da non creare involontarie opere astratte su pavimenti o mobili. Poi preparate gli oggetti, legateli a dei fili resistenti in modo che non posano sfuggire o fissateli a dei bastoncini con la colla. Ultimo dettaglio pensate a dove potranno stare ad asciugare, dovrete appenderli o infilzarli in modo tale che non si tocchino tra loro e non vadano ad urtare nulla. Questo forse è il passaggio più difficile..

Ora aprite il barattolo della vernice e Pronti? Tuffate!

Fate in modo che la superficie sia completamente ricoperta, estraete dalla vernice ed appendete ad asciugare.

Il tempo necessario affinchè la vernice si secchi dipende da molti fattori (tipo, tempo, quantità..) ma normalmente se lasciate tutto in posizione per una notte all’indomani potrete riutilizzare i vostri oggetti per decorare barattoli, scatole, pacchetti regalo o perché no per realizzare composizioni floreali o centrotavola.

3. Semina

Credo che veder crescere qualcosa sia sempre un’esperienza un po’ magica. In casa ci sono tantissimi semi che possono essere piantati (in terra o nel cotone bagnato) ed osservati mentre crescono. Potete fare un reportage fotografico giorno per giorno e osservare le trasformazioni della vostra piantina. Per iniziare potete provare con limoni, fagioli o altri legumi secchi, fragole🍓, carote🥕, cipolle… Ma anche mango, avocado🥑, pomodori🍅..

Io comunque suggerisco i limoni🍋, partite lasciando immersi i semi in acqua per una notte poi scegliete se piantarli in terra o tenerli nel cotone per i primi giorni. Mantenete il substrato umido e osservate la pianta crescere e mettere le prime foglie. Il limone da soddisfazione perché si passa da seme ad arbusto, si vede nascere una vera e propria pianta 🌱

4. Pon – pon

Amo i pom-pon, forse perché mi ricordo quando li facevo da piccola con la mamma 🤗 sono semplici da fare, hanno mille usi e vederli nascere è un’altra piccola magia..

Pon-pon

Per farli vi servono lana e due cerchi di cartone un po’ spesso o di plastica (io li ho ritagliati da una vecchia confezione dei detersivi) della stessa misura.

All’interno dei cerchi ne dovrete ritagliare uno più piccolo, in pratica vi servono 2 ciambelle.

Il cerchio più esterno vi da l’idea della dimensione del pom-pon finito, quello più interno dello spessore della lana che vi servirà.

Una volta ritagliati i cerchi metteteli uno sull’altro e iniziate ad attorcigliare la lana attorno alla ciambella aiutandovi con un ago. Passate per il buco, uscite, stringete… continuate così finchè non avrete riempito tutto il foro. Una volta finito con la forbice dovrete andare a tagliare lungo il bordo della ciambella, infilate la forbice tra i due cerchi e tagliate lungo il bordo.

Ora prendere un filo di lana, passatelo tra i due cerchi, dove avete appena fatto passare la forbice, fate tutto il filo, stringete e annodate. Togliete le due ciambelle. Fatto!

Il vostro primo pompon è finito! E ora? Ora potete decidere se usarlo per decorare guanti, berrette o maglioni. Ma anche biglietti d’auguri o porta foto. Potete farne di grandi  o di piccolissimi. Potete alternare lane diverse per consistenza e colore e vedere cosa succede.

Insomma non vi resta che fare un po’ di pratica, poi appena pensate di padroneggiare la tecnica, fate un giro online e scoprite che c’è ancora moltissimo che si puo’ fare perchè il mondo dei pompon è infinito 😉

5. Collage e washi tape

Prima abbiamo parlato di biglietti d’auguri, di regali, allora con l’ultimo progetto ci concentriamo sul decorare sacchetti e pacchetti regalo (ma anche scatole o biglietti..) lo facciamo con i nastri decorativi giapponesi i washi tape ovviamente potete scegliere altre tecniche di decorazione come il collage per esempio.

Io trovo che i washi tape siano comodissimi per i lavori dell’ultimo minuto, ormai loro e i sacchetti di cartasono un accoppiata perfetta.

Diciamo che potete scegliere come combinare i 5 progetti sopra per realizzare dei pensierini per amici e parenti ma anche per impacchettarli in modo originale. Spero che le mie idee vi siano da spunto per queste giornate di isolamento 😊

Ovviamente poi c’è sempre la cucina! Pizze, pane e biscotti sono sempre state un modo meraviglioso e super goloso per passare il tempo non credete 😋

Un abbraccio da lontano a tutti 💛💙💜

Feel free to leave a Reply if you like

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.